come sei anticristo SPA

Cremlino rispetta il referendum dell'Ucraina sud-orientale. mentre per i satanisti USA 322 UE loro dicono che le elezioni sono illegali perché per nazi Troika fascisti il popolo è illegale infatti è lo schiavo senza sovranità monetaria! ] In Russia vige un atteggiamento rispettoso nei confronti del referendum delle regioni ucraine di Donetsk e Lugansk svoltosi l'11 maggio e si conta sul fatto che l'attuazione pratica dei risultati avvenga in modo pacifico senza odio e violenza e attraverso il dialogo tra le autorità di Kiev Donetsk e Lugansk riferisce l'ufficio stampa del Cremlino. Mosca ha anche condannato l'uso della forza nel sud-est dell'Ucraina compreso l'impiego di armi pesanti contro i civili che hanno causato vittime. Nel comunicato viene evidenziata l'alta affluenza della popolazione nonostante i tentativi di boicottaggio del voto.
Inoltre si indica che per risolvere la crisi servono sforzi diplomatici anche attraverso l'OSCE.  http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_12/Il-Cremlino-rispetta-il-referendum-dellUcraina-sud-orientale-9188/
ormai il regime massonico sta mostrando il suo vero volto! TUTTI VOGLIONO FUGGIRE DAI NAZI FASCISTI DELLA MERKEL TROIKA! ] La Russia si sposa con l'Ucraina: boom di matrimoni misti. Da gennaio di quest'anno il numero di matrimoni tra cittadini russi e ucraini è aumentato di 2 volte. Durante il primo trimestre del 2014 a Mosca sono stati contratti 1.652 matrimoni tra i cittadini dell'Ucraina e della Russia. Circa 700 ucraini hanno trovato una moglie a Mosca mentre poco più di 900 ucraine si sono sposate con un cittadino russo. Secondo i dipendenti del Registro dello stato civile di Mosca (acronimo russo ZAGS) il crescente numero di matrimoni tra russi e ucraini è dovuto principalmente al desiderio di persone che dopo aver convissuto insieme molto tempo intendono legittimare la loro unione per aiutare la seconda metà ad ottenere la cittadinanza russa nell'ambito di un regime semplificato.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_12/La-Russia-si-sposa-con-lUcraina-boom-di-matrimoni-misti-0997/
my JHWH -- è GRAVE CHE  il king Saudi ARAbIA lui dica: " io ho i soldi ed il petrolio io ho gli jihadisti e la LEGA ARaBA ed Unius REI non ha nulla! ".. ok! devo elevare il livello dello scontro contro la sinagoga di satana hai visto? quello che hanno sofferto fin'oggi non è stato sufficiente!
666 NWO Gmos 322 A.I. --- [ All'ONU verrà discussa la legittimità dell'uso di robot-killer. I pro e i contro dell'impiego nelle operazioni militari di robot-killer verranno discussi in una riunione di esperti delle Nazioni Unite a Ginevra riferiscono i media.
Questo argomento verrà messo in discussione per la prima volta ad alto livello segno che sempre più Paesi sono vicini alla creazione di tali "macchine di morte".
I robot-killer sono macchine autonome capaci di trovare il bersaglio desiderato ed eliminarlo senza intervento umano. Al momento non esistono ma il rapido sviluppo della tecnologia non esclude la loro progettazione nel prossimo futuro.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_12/AllONU-verra-discussa-la-legittimita-delluso-di-robot-killer-5491/
è veramente grave che l'Europa e USA siano diventati i nazisti contro la sovranità popolare i soffocatori della autodeterminazione dei popoli! ] Ucraina Putin commenterà referendum dopo pubblicazione dati definitivi. Il presidente russo Vladimir Putin esprimerà le sue opinioni sul referendum autonomista delle regioni di Donetsk e Lugansk dopo la pubblicazione dei dati definitivi ha dichiarato il portavoce del capo di Stato russo Dmitry Peskov al quotidiano Kommersant.
Ha osservato che prevedere quale saranno le decisioni del presidente è difficile. Per quanto riguarda la raccomandazione che Putin aveva dato ai sostenitori della federalizzazione per posticipare il referendum in una data successiva il portavoce del Cremlino ha sottolineato che persino tenendo conto dell'autorevolezza del presidente era difficile seguire questa indicazione.
"Tenendo conto delle azioni militari in corso i residenti del Donbass sono stati costretti ad agire secondo il loro programma e sulla base della situazione attuale" - ha сhiarito Peskov.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_12/Ucraina-Putin-commentera-referendum-dopo-pubblicazione-dati-definitivi-3363/
L'Ucraina sud-orientale ha fatto la sua scelta
Negli Oblast' di Donetsk e Lugansk dell'Ucraina orientale oggi verranno resi noti i risultati definitivi del referendum autonomista delle regioni svoltosi il giorno prima.
Secondo i dati preliminari nella regione di Donetsk ha votato circa il 75% della popolazione. Alla domanda se appoggiare la proclamazione dell'indipendenza della Repubblica Popolare di Donetsk ha risposto positivamente quasi il 90% degli elettori ha dichiarato il presidente della Commissione elettorale Roman Lyagin.
Nella regione di Lugansk secondo il capo della Commissione elettorale per il referendum Alexander Malikhin l'affluenza è stata dell'81%.
La votazione è avvenuta sullo sfondo delle operazioni militari su vasta scala compiute dalle autorità centrali di Kiev a seguito delle quali sono stati impiegati veicoli corazzati artiglieria e ci sono state vittime.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_12/LUcraina-sud-orientale-ha-fatto-la-sua-scelta-1001/
non c'è un problema a fare vincere il migliore.. ma non credo che una drag queen possa essere considerata un simbolo di civiltà perché è sicuramente un simbolo di violenza intolleranza contro i diversi (noi) che piega l'arte ad obiettivo ideologico! ]  non credo che le platee debbano essere utilizate per rivendicare la propria identità sessuale! ] Conchita Wurst la drag queen con il volto barbuto ha vinto stanotte per l'Austria l'edizione 2014 di Eurovision a Copenaghen. La cantante 25 anni all'anagrafe Tom Neuwirth ha battuto tutti secondo i pronostici dopo aver monopolizzato l'attenzione della vigilia per la sua eccentricità oltre che per il talento vocale.
Muslim boy plays soccer on the Temple Mount [ forse per gli ebrei è più sacro laciare pietre? sanno tutti che gli islamici hanno un totale dispezzo per la cultura altrui! ] Group Films Muslims Dumping Trash on Temple Mount. Muslims claim to consider the Temple Mount a holy site but have been caught doing some unholy things there - like dumping trash. By Moshe Cohen. First Publish: 5/11/2014 Muslim boy plays soccer on the Temple Mount Muslims claim to consider the Temple Mount a holy site – but they have been caught doing some very unholy things there. From soccer games to picnics to vandalism Muslims have historically shown little respect for the site. But a Jewish group that ascended the Mount in recent days observed what may be the most egregious example of Temple Mount desecration yet – the dumping of trash right on the mount just meters from the Al-Aqsa Mosque which Muslims claim as their third-holiest site. The group observed a dump truck about to release its contents and called police over to intervene. Instead of stopping the truck driver police filmed the Jewish group and demanded that they identify themselves. The Jewish group demanded to know the identity of the dumpers who they said were committing a crime – but to no avail.
Tensions rose and shouting ensued between the police and the Jewish group while Arabs stood by and observed. Police made no move to stop the Arabs but began pushing members of the Jewish group off the Mount. Police also refused to identify themselves. Eventually police detained members of the Jewish group and ushered them off the Mount. Watch: Dumping trash on the Temple Mount
The Temple Mount is Judaism's holiest site. It is the location of the two Holy Temples of Jerusalem - the latter of which was destroyed by the Romans in 70CE - and according to some Jewish traditions it is the point from which the creation of the world began.
In a recent Knesset debate MK Moshe Feiglin demanded that Israel act more aggressively to prevent the destruction of Jewish artifacts on the site by the Jordanian Waqf (Islamic trust) on the Mount. "If you will go up with me to the Mount I'll show you how the remnants of Solomon's Temple and the Temple of the Jews who returned from Babylon are wallowing in ashes" said Feiglin in the debate.
Feiglin called on Prime Minister Binyamin Netanyahu to immediately apply Israeli sovereignty over the Temple Mount and to halt the destruction of antiquities at the site by the Waqf. "I call on the government of Israel to stop the discrimination and embarrassment of Jews in entering the Mount and on the site" declared Feiglin. He further called on the government "to allow free access to all Jews to the Temple Mount from every gate and prayer on the Mount as required by it being part of the state of Israel the Jewish state" which stipulates freedom of worship.
se non c'era il satanismo del Talmud FMI Spa FED ecc.. il nazismo di Hitler non ci sarebbe mai stato! Vincere la guerra non significa vincere la verità! ] Published: Sunday May 11 2014 5:33 PM. How can a stylist so tender and careful with his prose turn so reckless? Jack Engelhard's classic international bestselling novel Indecent Proposal which later became a worldwide hit movie has been republished to meet readers' demands. His other major works include Compulsive: A Novel his award-winning post-Holocaust Montreal memoir Escape from Mount Moriah plus Slot Attendant: A Novel About A Novelist. His website: www.jackengelhard.com The politics from men in your craft is secondary to language. These are our tools. Over the years I have been a friend of your works from  "Elsewhere Perhaps" onward. These are all first-rate. I read them as translated into the English from the Hebrew which (the Hebrew) makes it especially precious (to me personally) as you avail yourself of the same living and restored language used by King David some 3000 years earlier…history's first literary stylist besides Torah itself. You write with clarity with brevity and with conscience. As a man of conscience you would be expected to wake up two in the morning in a cold sweat and mutter into a soaked pillow: "What have I said! What have I done!" To equate any Jew any Israeli with any Nazi as you did here is astonishing and repellant. I cannot bring myself to quote you directly otherwise I too will have nightmares so I have provided the attachment and even to do that much is disturbing. Surely those words were not meant to increase your fame. You already have an international reputation. When we speak of Israeli writers most often you top the list. For good reason as I have suggested. Along with that reputation comes a measure of responsibility. In a sense artists like yourself carry the name of Israel on your shoulders. That is a heavy task. Those of us outside Israel who should be there with you but nevertheless risk our lives for the sake of Zion against a world that seeks Zion's destruction count on you to give us strength. Whether left or right observant or non-observant the politics from men in your craft is secondary to language. These are our tools. From Shlomo as you know: "Death and life are in the power of the tongue."
 so what you say makes a difference. Even one word can tilt the balance in a 50/50 world. How can a stylist so tender and careful with his prose turn so reckless?
If we cannot expect you to support us please have the decency to keep from harming us. If you cannot help us please don't hurt us. Keep in mind the power of silence.
People outside – outside the family – are watching and listening. They wait in ambush.
Private squabbles ought to remain private. The rabbis who devised our Talmud over a period of some 400 years were in constant dispute but always emerged with love and respect for one another – and managed to do so hushed from public glare. You have written wonderfully and lovingly about these sages. Consider then their wisdom.
But when we rebel openly and hatefully our enemies glorify themselves in our pain and disarray. They are attentive to our squabbles. They wait for that moment to exclaim "Aha." Freedom to speak and to dissent – this we value and expect but without the poison and the mud. Be certain that your ill-chosen phrasings are words to you but ammunition to them. Where does it take us these sharp words? What's the point?
I cannot imagine that you walk comfortably "in the counsel of the wicked and the scornful." Thus your embrace of convicted murderer Marwan Barghouti is equally puzzling and disappointing. But when morning comes perhaps you can find and extend the same merciful spirit for your brothers as you do for their killers.
Jack Engelhard writes a regular column for Arutz Sheva. New from the novelist the 25th anniversary edition of the international bestseller Indecent Proposal and the anti-BDS thriller Compulsive. Website: www.jackengelhard.com
lupo Sharia non mangia lupo Ummah" " lupo non magia lupo!..

Muslims on Temple Mount danno le spalle alla moschea della Roccia si girano verso la MECCA il loro idolo Sharia che conquisterà il mondo Califfato Ummah nazi ONU Dhimmi! ] Hamas Tells Muslims Not to Visit Jerusalem. Hamas rejects religious edict made in Jordan allowing Muslims outside of Arab lands to visit 'occupation' slams prospect of normalization. AAFont Size By Dalit Halevy Ari Yashar. First Publish: 5/12/2014 Hamas the terrorist organization ruling Gaza rejected the "fatwa" (religious edict) made two weeks ago by Muslim leaders in Jordan which ended a ban on visits to Jerusalem's Al-Aqsa Mosque despite it being "under Israeli occupation." Evidently the edict was too lenient for Hamas in that it let "Palestinians...regardless of their nationalities" and "Muslims with passports from countries outside the Muslim World" visit Jerusalem as long as they didn't financially aid the "occupation." Hamas negated the ruling saying it gives the appearance of recognizing the rule of the "occupation" and constitutes a de facto normalization with Israel. Osama Hamdan a senior Hamas official completely rejected the idea of Muslims from around the world visiting Jerusalem while speaking on a visit to Qatar's Doha in the name of Hamas leader Khaled Mashaal. Hamdan's comments came at an international conference of Muslim clerics.
According to Hamdan the reason for rejecting the visits is that Muslims worldwide must be urged to wage war to "free Palestine" instead of visiting Israel. He added that Israel won't be defeated except by strength of arms. The Hamas official made it clear that his group's goal is the destruction of all of Israel saying "it would be a disgrace to us to forget the lands that were occupied in 1948." It is worth noting that Palestinian Authority (PA) Chairman Mahmoud Abbas who signed a unity deal with Hamas and said the group doesn't need to recognize Israel or renounce terror has taken a different tack.
Abbas has expressed support for the fatwa calling on Muslims worldwide to visit so as to strengthen the Muslim hold on the Temple Mount the holiest site in Judaism. Muslims have often been caught desecrating the site by acts such as dumping trash.
Falun Gong in Jerusalem Aryeh King Facebook page] Councilman Urges Complaints Over Chinese Cult's Demonstration [[ ISRAELE ha RESISTITO A QUESTO NAZISMO TALMUD PER 66 ANNI ora è caduto in questa MALATTIA! ma noi crediamo in un Israele pacifico tollerante democratico che in realtà: non esiste più! ]] Councilman Aryeh King reports posters of Falun Gong a cult banned in China in front of main entrance to Old City. AAFont Size. By Ari Yashar. First Publish: 5/9/2014 Jerusalem Councilman Aryeh King chairman of the United Jerusalem faction on Friday morning urged Jerusalem residents to report what he said was a glaring infraction at Jerusalem's Yafo Gate the main entrance to the Old City. King posted pictures on his Facebook page of massive posters placed by the Chinese cult Falun Gong which has been banned in its native China. The pictures were taken Friday morning around 11 a.m. The councilman called for people to report the "illegal posters" and have them removed from the Yafo Gate right by the Mamilla Mall. "Demand that they remove this disgrace from the gates to the Holy City and help us preserve the sanctity of the city and strengthen the Jewish atmosphere of the city" wrote King. However King's claim that the posters were illegal were refuted by Falun Gong activists who showed Arutz Sheva copies of the permit they received from the Jerusalem police department. Israel has been developing closer ties with China recently even as Chinese Jews in Kaifeng last month made headlines for reviving their Jewish heritage. Falun Gong in Israel is "dangerous"
Rabbi Binyamin Kluger of the Yad L'achim anti-missionary organization spoke at a Chinese conference back in 2009 to advise China on how to deal with cults including Falun Gong. While noting that there is persecution of the cult by the Chinese authorities Rabbi Kluger reported "it is far from the extent that is often reported - and in the meantime this harmful cult receives public sympathy and recognition via the media."
Rabbi Kluger added that Falun Gong is active in Israel warning "it's a destructive cult in all senses: encouraging the detaching of relations with friends colleagues and sometimes also family members; saying that doctors cannot cure illnesses because they are 'spiritual' in nature; teaching that the leader is all-knowing and can never be challenged etc." The rabbi remarked that while Falung Gong boasted of having 1000 members in Israel at the time only 500 or so had practiced some of the group's meditative exercises without understanding the cult's ideology with the "hard-core" actually numbering less than 60 people. Illegal Falun Gong posters in Jerusalem Aryeh King Facebook page. Keeping Jerusalem Jewish
King has been active defending the Jewish nature of Jerusalem.
At the same location in front of the Old City's Yafo Gate King on Facebook revealed dozens of food carts selling chametz (leavened bread products) during Passover in April when such products are forbidden by Jewish law.
Due to public pressure city inspectors closed down the carts as Israeli law forbids publicly displaying such goods out of sensitivity to the Jewish nature of the state. King similarly was able to exert pressure on the Municipality through Facebook when he reported that the city had been turned into "Damascus"  after public signs were painted by the Municipality in Arabic only again not far from the Yafo Gate. The Facebook campaign led to the signs being switched to Hebrew given that Israeli law requires that official signs be written in Hebrew the official language.
IN QUESTO CASO VOI DOVRETE FARE A MENO di: UNIUS REI e di: JHWH! a questo punto nulla ha più senso al di fuori della logica delle più brutale violenza! ] [ Binyamin Netanyahu at the Likud Conference Promises Talmud Will Be Israeli Law. Netanyahu tells Likud hareidi leader Hebrew calendar will be official calendar of state in new Basic Law Jewish law basis of legal system. AAFont Size. By Ari Yashar
First Publish: 5/9/2014 Prime Minister Binyamin Netanyahu reportedly revealed at a Likud conference on Wednesday some remarkable facets of the Basic Law he submitted last Thursday which would enshrine Israel's status as the nation-state of the Jewish people. Netanyahu told the head of Likud's hareidi division Yaakov Vider at the conference that he intends to make the Hebrew calendar which is based on Jewish law the official calendar of Israel reports Kikar Hashabat. The new law also would establish the Talmud the core work of Jewish law as an official basis for Israeli state law.
"I'm going to personally be involved in the law defining the state of Israel as the nation-state of the Jewish people" Netanyahu reportedly told Vider. "It's a very important law that will influence how Israel will look in the future." "I want to anchor in this law that it will be a Basic Law that the state of Israel arose and exists on the basis of the Torah and the Jewish tradition" Netanyahu explained promising to define the Hebrew calendar as the official state calendar. Netanyahu also promised that "we will define in the law the Gemara as a basis for the Israeli legal system" referencing the Jewish legal text analyzing the Mishnah a legal work of the Jewish sages which together form the Talmud. Discussing the new Basic Law on Sunday in a cabinet meeting Netanyahu stated "the existence of the State of Israel as a Jewish state does not actualize itself enough in our Basic Laws which is what the proposed law aims to fix."
Netanyahu stressed the law would not restrict the rights of non-Jewish citizens of Israel. He further dismissed opposition to the law by leftist MKs foremost among them Justice Minister Tzipi Livni who pledged to block the law. "They want a Palestinian national state to be built beside us and to turn the State of Israel meanwhile into a bi-national state Jewish-Arab within our restricted borders" Netanyahu argued saying the new Basic Law would prevent such a situation.
 [ nazi ONU Sharia Boko Haram ummah califfato spietato dsenza libertà di religione gli assassini! ]Too afraid to give truthful testimonies!] Amnesty Investigator Admits: Palestinian 'Witnesses' Often Lie. Article by Amnesty field researcher seemingly backs Israeli concerns that NGOs simply swallow Palestinian narrative. AAFont Size. By Ari Soffer. First Publish: 5/11/2014 Too afraid to give truthful testimonies?
An article penned last month by a field investigator for rights group Amnesty International has been raising questions about how NGOs report on the Arab-Israeli conflict after she admitted that Palestinian witnesses regularly lie to investigators.
Donatella Rovera's article was published by Professionals in Humanitarian Assistance and Protection (PHAP) and detailed the challenges facing fact-finding missions in conflict zones.
Among other things she noted that eyewitnesses are often unreliable either due to the assumptions they themselves make about what they have seen or heard out of fear of reprisals for telling the truth.
For example she related how "In Gaza Lebanon Libya Syria and other places I interviewed civilians who described what they thought were artillery or bomb strikes being launched by far away government forces and striking near their homes – whereas in reality the loud bangs and tremors were caused by mortars or rockets being launched by opposition fighters from their positions nearby. "For the untrained ear it is virtually impossible to distinguish between incoming and outgoing fire and all the more so for those who find themselves close to the frontlines." She also noted how "Fear can lead victims and witnesses to withhold evidence or give deliberately erroneous accounts of incidents." As an example she cited her own experience in Hamas-run Gaza where Arab civilians living there are often afraid to go on record saying anything negative about the territory's Islamist rulers. "In Gaza I received partial or inaccurate information by relatives of civilians accidentally killed in accidental explosions or by rockets launched by Palestinian armed groups towards Israel that had malfunctioned and of civilians killed by Israeli strikes on nearby Palestinian armed groups' positions" Rovera recalled. "When confronted with other evidence obtained separately some said they feared reprisals by the armed groups." She pointed out that even where investigators did not include questionable testimonies in their reports they should be aware that their overall reports can still be unduly influenced by what they heard.
"Even if they disregard it investigators must be alert to the fact that disinformation and misinformation can contribute to shaping the perception of events the narrative surrounding the events and the behaviour of people who take it in good faith and internalize it including victims witnesses and others potential sources."
Not far enough? She also admitted that NGOs themselves are often to blame for publicizing false claims though she insisted that such instances were unintentional and the result of "players and interested parties go[ing] to extraordinary lengths to manipulate or manufacture 'evidence' for both internal and external consumption."
But the Elder of Ziyyon blog which highlighted the story late last week accused Rovera of whitewashing the role played by Amnesty and other NGOs in reporting unverified accusations against Israel for political reasons. "It is a shame that Rovera didn't include Amnesty International itself as being guilty of this and she ascribes the lack of objectivity almost only to fake evidence that is created by one side rather than to the ideological desire to find war crimes when none exist" it wrote. "They might strenuously deny it but Amnesty and HRW [Human Rights Watch] have systemic biases against Israel" it continued citing several examples of the two groups repeating false allegations of Israeli "war crimes" - including an infamous incident during the IDF's Pillar of Defense operation in Gaza when a Hamas rocket which killed a child was blamed on Israel.
"This article while a step in the right direction only scratches the surface of how NGOs themselves contribute to the culture of lies in order to issue their reports and maintain their funding without doing basic fact checks." It is a claim regularly made by Israeli officials who have accused both media outlets and even foreign diplomats of unquestioningly accepting Palestinian claims. Earlier this year a diplomatic crisis was only narrowly averted after the outgoing head of the European Union parliament claimed in a speech to the Knesset that Israel was unequally distributing water between Jews and Arabs in Judea-Samaria. Martin Schulz had heard the claim - which turned out to be false - from Palestinian Authority officials and Israeli Prime Minister Binyamin Netanyahu responded by saying the incident illustrated how European "fact finding missions" approach accusations made against Israel. "They hear they don't check and they hurl accusations" he said. Simon Plosker Managing Editor of media watchdog Honest Reporting said the article revealed that Amnesty and other groups were clearly aware of the problem but questioned why they were doing little to internalize it.
"Too often Israel is the victim of half-truths and libels perpetrated by Palestinians hiding behind the veneer of credibility that so-called human rights organizations afford them. If researchers such as Amnesty International's Donatella Rovera are aware of this problem one can only conclude that delegitimizing Israel's right to self-defense takes priority over reporting the truth." Rovera's original article can be found here.
Abdel Fattah al-Sisi: If Needed We'll Amend Peace Treaty with Israel. [ ormai è pronto lo stesso scenario della guerra dei 6giorni!] Egypt's leading presidential candidate says he would be willing to consider making changes to the peace agreement with Israel. AAFont Size. By Elad Benari. First Publish: 5/12/2014 Egypt's former army chief and leading presidential candidate Abdel Fattah Al-Sisi said Sunday that if elected he would be willing to consider making changes to the peace agreement with Israel.
"If we are asked to make amendments to the peace treaty with Israel we will do it" Sisi said in an interview with Sky News his first interview with foreign media since announcing his candidacy. The comments by Sisi are in contrast to ones he made just last week when he told local media that he would "respect all international treaties and contracts including the peace treaty with Israel." In the same breath however Sisi also said that if Israel won't recognize the "state of Palestine" with its capital in Jerusalem he will never visit Israel. The 1979 treaty has been increasingly put in question since the 2011 revolution which toppled former President Hosni Mubarak. Under the regime of Muslim Brotherhood president Mohammed Morsi there were calls to urgently change the peace treaty with Israel with an adviser to the Islamist president saying that in its current form the historic treaty maintains the national security of the "Zionist enemy" more than it helps Egypt's national security. Despite the calls Morsi maintained the peace treaty though at one he rejected an Israeli request to upgrade the relations between the countries and also recalled the Egyptian ambassador to Israel in protest of Israel's counterterrorism Operation Pillar of Defense in Gaza in late 2012.
Tamarod the Egyptian movement which led the opposition to Morsi has since his ouster began collecting signatures to a new initiative calling to cancel the peace treaty with Israel. Last year the Cairo Administrative Court ruled that it has no jurisdiction over a lawsuit demanding the cancellation of the 1979 peace treaty between Egypt and Israel.
uccisi per mano di attivisti ultranazionalisti ucraini di Pravy Sektor. NAZI MERKEL CIA KIEV FASCISTI CECCHINI NATO GOLPE BILDENBERG GOVERNO DELLA REPRESSIONE DI 7milioni di persone innocenti A seguito degli scontri a fuoco presso il municipio di Krasnoarmejsk situato nell'Oblast' di Donetsk una persona è rimasta uccisa e una ferita riferisce l'agenzia di stampa ucraina UNN. In precedenza i media avevano riferito che a Krasnoarmejsk era entrato il battaglione militare "Dnepr" della Guardia Nazionale ucraina. Inoltre ci sono notizie relative al ferimento di 2 abitanti del villaggio di Borodinovka dell'Oblast' di Lugansk. Secondo i giornalisti le persone sono rimaste ferite mentre cercavano di evitare che i veicoli blindati militari facessero irruzione nel seggio elettorale. Oggi negli Oblast' di Donetsk e Lugansk dell'Ucraina orientale si è svolto un referendum sullo status delle regioni. La votazione è avvenuta sullo sfondo dell'operazione militare su larga scala promossa dalle autorità centrali di Kiev.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_11/Vittime-dopo-il-blitz-delle-forze-armate-ucraine-a-Krasnoarmejsk-5750/
NAZI MERKEL CIA KIEV FASCISTI CECCHINI NATO GOLPE BILDENBERG GOVERNO DELLA REPRESSIONE DI 7milioni di persone innocenti! ]] [[ Il Venezuela non riconosce il governo dell'Ucraina e lo paragona ai nazisti. Il Venezuela si rifiuta di riconoscere legittime le autorità dell'Ucraina dal momento che hanno iniziato a governare il Paese a seguito di un "colpo di Stato" si legge in un comunicato del ministero degli Esteri. Caracas "respinge i processi violenti e sommari" orchestrati dagli Stati Uniti e dalla NATO che hanno rovesciato il precedente governo ucraino e mettono a rischio la pace nel Paese la sicurezza della popolazione e la stabilità della regione eurasiatica. La diplomazia venezuelana si rammarica che durante la crisi in Ucraina siano emersi "paralleli storici" con le azioni delle truppe naziste durante la Seconda Guerra Mondiale facendo soprattutto riferimento alla strage dei sostenitori della federalizzazione avvenuta ad Odessa lo scorso 2 maggio per mano degli attivisti ultranazionalisti ucraini di Pravy Sektor. http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_12/Il-Venezuela-non-riconosce-il-governo-dellUcraina-e-lo-paragona-ai-nazisti-3815/
Nelle scuole elementari norvegesi insegneranno agli scolari secondo le metodologie dei libri di testo russi che si sono rivelate le migliori dopo una ricerca durata 4 anni.
Secondo un'indagine dei ricercatori dell'Università norvegese di Stavanger il 655% degli studenti che hanno studiato secondo la metodica russa ha ricevuto il punteggio più alto all'esame di Stato. Mediamente in Norvegia il punteggio più alto viene conseguito solo dal 25% degli alunni. Secondo gli esperti la metodica russa si distingue per diversi compiti da quella norvegese e contribuisce ad un migliore sviluppo delle capacità di osservazione e analisi.
AIPAC American Israel Public Affairs Committee --[[ TUTTO è CRIMINALE NEL SISTEMA MASSONICO IMPERIALISMO SATANISMO LObbY MONOPOLII FMI NWO SPA TROIKA ECC.. ( LA SOVRANITà MONETRIA PERDUTA ) FIGURIAMOCI LE LEGGI DELLA DEMOCRAZIA SONO ALL'ULTIMO POSTO! ]] -- voi smettete di fare ricadere i vostri peccati di satanismo usurocrazia contro Israele! Basta con questa storia di odio tra i popoli!
NAZI FASCISTI DI MAIDAN SENZA UN GOVERNO DI UNITà NAZIONALE SONO IMPEGNATI NELLA SANGUINOSA REPRESSIONE DI UN POPOLO RUSSOFONO CHE LORO STESSI DICHIARANO NON FACENTE PARTE. DELLA UCRAINA PERCHé. INFATTI NESSUN RUSSOFOLNO è STATO CHIAMATO A FARE PARTE. DI QUESTO GOVERNO DI FASCISTI PERICOLOSI! Emissario USA discuterà a Kiev Riga e Bruxelles delle elezioni in Ucraina. i satanisti USA sono nemici della autodeterminazione dei popoli peché sono i cannibali chhe hanno fatto 11-09! Il sottosegretario del Dipartimento di Stato USA per la Diplomazia pubblica e la Società Richard Stengel visiterà tra il 12 e 16 maggio l'Ucraina la Lettonia e il Belgio per promuovere le elezioni presidenziali indette dalla Verchovna Rada (Parlamento ucraino) il 25 maggio hanno riferito oggi al Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. [ TUTTO è CRIMINALE NEL SISTEMA MASSONICO IMPERIALISMO SATANISMO LOGGY MONOPOLII FMI NWO SPA TROIKA ECC.. ( LA SOVRANITà MONETRIA PERDUTA ) FIGURIAMOCI LE LEGGI DELLA DEMOCRAZIA SONO ALL'ULTIMO POSTO! ] "La visita a Kiev di Stengel sottolinea il sostegno di Washington al nuovo governo di transizione dell'Ucraina" - hanno affermato al Dipartimento di Stato. Gli Stati Uniti ritengono che le autorità di Kiev stiano costruendo un governo "aperto e responsabile" e approvano l'operazione speciale su larga scala delle forze armate ucraine contro gli autonomisti filorussi e promotori del referendum ad est del Paese. A Riga il diplomatico discuterà anche di cooperazione bilaterale mentre a Bruxelles parlerà con i media e gli analisti. http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_12/Emissario-USA-discutera-a-Kiev-Riga-e-Bruxelles-delle-elezioni-in-Ucraina-6669/

DONETSK (UCRAINA EST) 8907% ha votato a favore dell'indipendenza dell'autoproclamata repubblica popolare di Donetsk BISOGNA PENSARE AD UNA FORMA DI COMPENSAZIONE PER CHI LASCIA LE PROPRIETà DALL'ALTRa PARTE DELLE BARRICATA! e perché esiste una barricata? se i nazi fascisti CIA Kiev golpe sanguinoso cecchini Merkel fin dall'inizio hanno fatto sorgere un governo nemico della UNITà NAZIONALE? INFATTI fascisti Merkel Bildenberg Kiev Maidan hanno fatto un Governo in cui i russofoni sono stati esclusi!
my JHWH -- non sono andAto al bagno ieri 4 ore fa per potermi svegliare di notte! TUTTO PER LA GLORIA DEL TUO NOME! ] [ Ucraina: 89% per indipendenza Donetsk. Solo 1019% 'no'. Lo annuncia presidente commissione elettorale. 11 maggio 2014 DONETSK (UCRAINA EST) L'8907% ha votato a favore dell'indipendenza dell'autoproclamata repubblica popolare di Donetsk mentre il 1019% si e' dichiarato contrario nel referendum tenuto oggi nella regione ucraina orientale di Donetsk: lo ha annunciato Roman Luaghin presidente della commissione elettorale centrale locale.
1 maggio Le Pen: "Rendiamo grazie a Dio per quanto ci accomuna con la Russia"
Alla vigilia delle elezioni del Parlamento europeo i partiti conservatori di centro e anche i partiti socialisti di Francia Germania Gran Bretagna fanno molti sforzi per far spaventare gli elettori della xenofobia razzismo neonazismo antidemocraticità dei partiti di destra. E qui è opportuno offrire al lettore un'intervista con il fondatore del Front National francese di Jean-Marie Le Pen. Abbiamo avuto con lui una franca conversazione nel gennaio 2011 poco prima che passasse il Front National nelle mani di sua figlia.
- Come Lei definisce il proprio atteggiamento nei confronti della Russia della sua politica estera e del Presidente Putin? - Io russofilo penso che il futuro del nostro continente passi dall'"arco settentrionale" che da Brest arriva a Vladivostok e che contiene una popolazione di oltre un miliardo di persone. Da qui passa la sopravvivenza della nostra civiltà. Naturalmente ci sono molte altre civiltà. Ma questa mi si addice di più. E mi sembra che abbiamo molto in comune con gli interessi vitali della Russia. Tutto questo costituisce una vera e propria alleanza che è stata avviata da Chirac creando l'asse Parigi-Berlino-Mosca. I nostri paesi hanno molto in comune e questo nonostante il parere personale può essere la base per una forte alleanza. Non dimentichiamo che una delle regine francesi era la nipote di San Vladimiro. E spesso rendiamo grazie a Dio per quanto ci accomuna alla Russia. Penso che Putin e la politica del Cremlino sia molto ragionevole e saggia. È sulla strada giusta. Nel XIX secolo Stolypin disse che in termini economici la Russia sarebbe stata più forte degli Stati Uniti. E non stava scherzando. La Russia ha le risorse intellettuali culturali umane e sociali. Ha un territorio enorme e vaste riserve naturali. Ma la cosa più importante è che la gente che è in grado di sviluppare la scienza e contribuisce ad incrementare la ricchezza nazionale. Tutto questo aiuta a mantenere un equilibrio di valori umani fondamentali. E mi auguro vivamente che il Presidente Putin si renderà molto più utile per la prosperità della Russia. Sono sicuro che avrà successo. - È vero che Lei conosce la vecchia melodia dell'inno "Dio salvi il Re". Che conosce l'Inno dell'Unione Sovietica e ora della Russia? - Sì lo conosco mi piace molto. Il compositore Aleksandrov è riuscito a creare una musica molto bella e solenne. Si imprime nella mente praticamente dal primo ascolto. (Canta) Jean-Marie Le Pen canta l'inno nazionale russo! Siete d'accordo che quello non si ascolta spesso? La figlia di Jean-Marie Le Pen Marine da lungo tempo considera la Russia amica della Francia. Ha detto molte volte che Parigi dovrebbe smettere di seguire Washington e di sviluppare più attivamente un partenariato strategico con Mosca. Marine Le Pen ha riconosciuto i risultati del referendum in Crimea: A mio parere i risultati del referendum non hanno creato alcuna controversia. E' stato aspettato. E il popolo della Crimea che viveva nella paura si è precipitato nelle braccia del Paese da cui proviene come sapete la Crimea è parte dell'Ucraina solo da 60 anni.
Il 25 maggio saranno eletti 74 deputati dalla Francia su 763 deputati. E oggi i francesi non escludono che Marine Le Pen e il suo partito possano ancora consolidare il loro successo alle elezioni comunali di marzo.: http://italian.ruvr.ru/2014_05_01/Rendiamo-grazie-a-Dio-per-quanto-ci-accomuna-con-la-Russia-2673/
Putin: la Russia risponderà se ci saranno violenze contro i russofoni in Ucraina
In caso di escalation della violenza nei confronti della popolazione russa in Ucraina la Russia non potrà mettersi da parte. In caso di un tale evolversi della situazione Mosca intraprenderà le contromisure nell'ambito del diritto internazionale. http://italian.ruvr.ru/2014_03_02/Vladimir-Putin-in-caso-dellescalation-della-violenza-nei-confronti-della-popolazione-di-lingua-russa-in-Ucraina-la-Russia-non-si-mettera-da-parte-1621/

Gerhard Schröder costretto a giustificarsi per un abbraccio con Putin. L'ex cancelliere tedesco Gerhard Schröder è stato costretto a spiegare la presenza del presidente russo Vladimir Putin in occasione del suo 70° compleanno. Il 29 aprile scorso i giornalisti avevano pubblicato la fotografia in cui Putin e Schröder si abbracciano amichevolmente la quale ha causato un'ondata di critiche nei media tedeschi.
L'ex cancelliere ha spiegato che "accoglie così Putin da quando lo ha conosciuto" ovvero più di 14 anni fa.
Schröder ha anche detto che "la Germania e la Russia non sono nemici" e Putin "non è una persona non gradita". Inoltre l'ex cancelliere ha espresso la sua contrarietà all'espansione delle sanzioni contro la Russia. Secondo lui l'Occidente deve capire che la Russia difende i suoi interessi di sicurezza. http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_11/Gerhard-Schr-der-costretto-a-giustificarsi-per-un-abbraccio-con-Putin-2966/

  BILDENBERG[ Hitler Merkel UE TROIKA non riconoscono la sovranità dei popoli! ] Vittime dopo il blitz delle forze armate ucraine a Krasnoarmejsk
A seguito degli scontri a fuoco presso il municipio di Krasnoarmejsk situato nell'Oblast' di Donetsk una persona è rimasta uccisa e una ferita riferisce l'agenzia di stampa ucraina UNN. In precedenza i media avevano riferito che a Krasnoarmejsk era entrato il battaglione militare "Dnepr" della Guardia Nazionale ucraina.
Inoltre ci sono notizie relative al ferimento di 2 abitanti del villaggio di Borodinovka dell'Oblast' di Lugansk. Secondo i giornalisti le persone sono rimaste ferite mentre cercavano di evitare che i veicoli blindati militari facessero irruzione nel seggio elettorale.
Oggi negli Oblast' di Donetsk e Lugansk dell'Ucraina orientale si è svolto un referendum sullo status delle regioni. La votazione è avvenuta sullo sfondo dell'operazione militare su larga scala promossa dalle autorità centrali di Kiev. http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_11/Vittime-dopo-il-blitz-delle-forze-armate-ucraine-a-Krasnoarmejsk-5750/


A Lugansk affluenza finale al 79% al referendum autonomista. [ Hitler Merkel non riconoscono la sovranità dei popoli! ] Le operazioni di voto per il referendum sullo status dell'Oblast' di Lugansk dell'Ucraina orientale si sono concluse nella maggior parte dei distretti della regione. Secondo i dati preliminari l'affluenza ha superato il 79%.
Inoltre l'affluenza alle urne per il referendum dell'Oblast' di Donetsk è andata oltre il 7142% hanno riferito alla Commissioe elettorale della Repubblica Popolare di Donetsk.
Oggi negli Oblast' dell'Ucraina orientale di Donetsk e Lugansk si è svolto il referendum sullo status delle regioni. Nelle schede c'era una sola domanda: "Siete favorevoli all'autodeterminazione rispettivamente delle Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk?"  http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_11/A-Lugansk-affluenza-finale-al-79-al-referendum-autonomista-9151/
Domani a metà giornata i risultati del referendum nell'Oblast' di Lugansk.
Gli organizzatori del referendum sullo status dell'Oblast' di Lugansk che si svolge oggi nella regionecontano di avere i dati definitivi lunedì ha dichiarato Vasily Nikitin un rappresentante degli autonomisti.
Nikitin ha anche osservato che la votazione ha registrato una grande affluenza nonostante i tentativi da parte delle forze della Guardia Nazionale ucraina di ostacolare e sabotare le operazioni di voto.
Oggi negli Oblast' di Donetsk e Lugansk dell'Ucraina orientale si svolge un referendum sullo status delle regioni organizzato dai sostenitori della federalizzazione. La votazione avviene sullo sfondo dell'operazione militare su larga scala promossa dalle autorità centrali di Kiev. : http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_11/Domani-a-meta-giornata-i-risultati-del-referendum-nellOblast-di-Lugansk-9298/